Condividi

confcooperativeDurante il convegno organizzato dalla Confooperative Lombardia tenutosi ieri a Milano, sono state illustrate le potenzialita’ e gli eventuali investimenti possibili per abitare e coabitare in Lombardia.

Una pianificazione territoriale che vede protagonisti tutti, dalla politica agli istituti di credito in collaborazione con le istituzioni per il diritto alla casa.

Partendo dal Piano Casa nazionale la Regione Lombardia con le grandi potenzialita’ territoriali, potrebbe uscire da questa forte crisi del settore e dallo stato di emergenza case, grazie non solo a una politica mirata, ma anche alla volonta’ di un nuovo concetto di abitare.

La Lombardia e’ una regione con una densita’ notevole, e con una pluralita’ di culture italiane o straniere che la rendono poliedrica e di non semplice ristrutturazione.

Pero’ questa multiculturalita’ e’ assolutamente un vantaggio dal quale prendere spunto e cominciare a lavorare per costruire appunto le “relazioni”del’abitare, parola ormai di uso comune nella generazione web, abituata a interagire e a collaborare.

In un ottica di collaborazione e di prospettiva per il futuro del Piano casa, bisognera’ partire per ri- progettare molte citta’ e molti territori.

Tagged with:
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>