Condividi

energia sostenibileDall’indagine pubblicata dall’Istat, l’Unione Europea ha fissato tre obiettivi per raggiungere il 2020 con un buon livello di energia sostenibile.

La riduzione del 20 per cento, rispetto ai livelli del 1990, delle emissioni di gas a effetto serra.
Il raggiungimento della quota di fonti rinnovabili del 20 per cento rispetto al consumo finale lordo2.
Il miglioramento dell’efficienza degli usi finali dell’energia del 20 per cento.

L’Italia ha come obiettivo la riduzione dei gas serra del 14 per cento rispetto al 2005 e il raggiungimento di una quota di energia rinnovabile pari al 17 per cento del consumo finale lordo.

Secondo l’indagine la disponibilità di energia da fonti rinnovabili è aumentata di 1,8 punti percentuali rispetto al 2008, mentre sarebbe diminuita di 0,9 punti la quota di gas naturale e di 1,3 punti quella da combustibili solidi. Rimane pressoché stabile la quota da petrolio.

Anche se dal 2000 al 2009 la disponibilità e l utilizzo di energia derivante dal petrolio e’ diminuita progressivamente.

In fine possiamo dire che l ‘uso di energia e’ aumentato dell 8,7% tra il 200 e il 2005 e che sono diminuiti del 9,2% negli anni tra il 2005 e il 2009.

- Istat –

Tagged with:
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>