Condividi

eidliziaIl rapporto presentato dall’Ance Piemonte sull’andamento delle costruzioni relativo al 2009 con uno sguardo al 2010, ha sottolineato la volonta’ di una ripresa del settore edile, ma serve tanto aiuto da parte delle istituzioni.

L’ indagine curata dal Centro Studi dell`Ance in collaborazione con Ance Piemonte, illustra l`andamento negativo dei livelli produttivi iniziato nel 2008: secondo le stime Ance Piemonte, gli investimenti nelle costruzioni hanno registrato un calo del 7,6% in termini reali su base annua che si aggiunge al -2,1% del 2008 rispetto al 2007.

Il calo della produzione coinvolge tutti i settori dell’edilizia fatta eccezione per gli investimenti nella manutenzione straordinaria che risultano stazionari rispetto ai livelli raggiunti nel 2009.

Si registra un andamento particolarmente negativo nell’edilizia abitativa, che registra una flessione del 19% nel 2009.

Anche nel settore delle costruzioni non residenziali pubbliche, conseguenza di un profilo tendenzialmente recessivo della domanda pubblica, che privilegia il finanziamento delle grandi opere, troppo spesso sottrae risorse agli interventi di dimensioni minori.

Durante l’incontro e’ stato sottolineato anche il lavoro che ne deriva da tutto il settore immobiliare, edile e sul settore del credito, sulle tendenze demografiche e le politiche urbane presenti nel contesto locale e sull`andamento dei bandi di gara per opere pubbliche nella regione.

- fonte Ance -

Tagged with:
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>