Condividi

Requisiti minimi sulla proroga (fissata dal Decreto Milleproroghe di gennaio a dicembre 2013) per mettere a norma gli alberghi di più antica costruzione.

Il decreto non è stato ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ma ha già messo in allarme la categoria coinvolta, quella degli albergatori. Si tratta del decreto che stabilisce i requisiti minimi sulle norme antincendio da adottarsi per poter ottenere la proroga (fissata dal Decreto Milleproroghe di gennaio a dicembre 2013) per mettere a norma gli alberghi di più antica costruzione. Il decreto prevede l’obbligo di regolarizzazione entro 60 giorni dalla pubblicazione in GU.

Sono tempistiche ristrette che preoccupano gli albergatori, i quali temono di non riuscire a completare tutte le richieste previste dal decreto nei tempi prestabiliti. Secondo Alessandro Cianella, direttore dell’Ufficio studi di Federalberghi, i tempi da concedere devono essere realistici. Si corre il rischio di strozzare le imprese e quindi anche l’economia italiana. Il decreto prevede che, in caso di impossibilità di adeguamento ai requisiti nei tempi previsti, la struttura potrà optare per una riduzione dei posti letto (che stando a quanto reso noto dovranno essere 50), in attesa di realizzare i lavori di ristrutturazione per l’adeguamento normativo. Una soluzione che le strutture alberghiere, in vista della stagione estiva, si augurano di non dover essere costretti ad adottare.

Tagged with:
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>