Condividi

Aggiornamenti sul censimento degli edifici non utilizzati, imposte ipotecaria e catastale e sul diritto alla detrazione del 36%.

Aggiornamento sul censimento degli edifici non utilizzati
Prosegue con successo l’attività di censimento degli immobili sfitti. Gli organizzatori hanno ricevuto un’importante comunicazione da parte del Ministero ai Beni Culturali, che segnala loro la piena condivisione dell’iniziativa. Anche l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e i Costruttori edili di Confindustria (ANCE) hanno pubblicamente confermato il loro appoggio all’iniziativa.

In caso di donazione si pagano le imposte ipotecaria e catastale
La soppressione parziale delle imposte sulle successioni e donazioni di cui alla legge del 18 ottobre 2001 n. 383 per gli atti di liberalità tra congiunti non ha abrogato con effetto automatico ogni altra forma di tassazione sui trasferimenti. In particolare, la citata normativa di favore non si estende alle imposte ipotecarie e catastali, essendone diversi i presupposti e le cause dell’esenzione.
Inoltre, non è rilevante che l’art. 2, comma 2, del D.Lgs. n. 347 del 1990 individui la base imponibile delle imposte ipotecarie e catastali mediante rinvio all’imposta sulle successioni e donazioni poiché, in caso di esenzione, la base imponibile delle imposte ipotecarie è parametrata al “valore virtuale” dei beni oggetto di trasferimento nell’ambito della cosiddetta imposta-parametro. (Corte di Cassazione, sezione V, sentenza n. 4026 del 14 marzo 2012).

Il bonus 36% passa all’acquirente salvo patti contrari
Quando l’immobile sul quale è stato eseguito l’intervento di recupero edilizio viene venduto prima che sia trascorso l’intero periodo per fruire dell’agevolazione, il diritto alla detrazione del 36% delle quote non utilizzate è trasferito all’acquirente dell’unità immobiliare, se persona fisica, salvo diverso accordo delle parti nell’atto di compravendita.

Tagged with:
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>