Condividi

Energie rinnovabili: gli incentivi al fotovoltaicoIl sostegno al comparto solare non è un costo per il Paese, ma un investimento sul suo futuro energetico.

Così sostiene l’associazione degli imprenditori del fotovoltaico, che ha accolto con favore le recenti dichiarazioni del ministro dell’Ambiente. Nessun taglio deve essere operato agli incentivi al fotovoltaico, secondo Gifi-Anie, che sottolinea l’ impatto positivo del settore solare sul panorama finanziario e lavorativo italiano. Non si possono sottolineare i costi delle rinnovabili e ignorarne i vantaggi.

Nel 2011 il settore fotovoltaico ha generato 40 miliardi di euro di investimenti, soprattutto privati, e negli ultimi cinque anni il fotovoltaico ha dimostrato un forte potere occupazionale, creando 100 mila posti di lavoro dei quali 20 mila addetti diretti e con età media inferiore ai 35 anni.

Il presidente di Gifi-Anie, Valerio Natalizia, concorda con il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini sulla necessità di ripulire le bollette elettriche da oneri che non devono coinvolgere Le famiglie italiane continuano a pagare per le fonti assimilate, che poco hanno di rinnovabile, per il nucleare e per gli sconti concessi alle grandi industrie come le acciaierie: questi oneri non generano innovazione e competitività e non devono, quindi, appesantire le bollette.

Tagged with:
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>