Condividi

Energie rinnovabili: mappa delle fonti pulite sul territorioSecondo il rapporto Comuni Rinnovabili 2012 di Legambiente, realizzato con il contributo di GSE, i Comuni 100% rinnovabili, cioè quelli che rappresentano oggi il miglior esempio di innovazione energetica e ambientale nel nostro paese, sono a oggi 23.

In ciascuno di essi, i fabbisogni elettrici e termici dei cittadini vengono soddisfatti attraverso un mix di impianti diversi da energie rinnovabili e impianti a biomasse allacciati a reti di teleriscaldamento.

La valutazione realizzata dal rapporto tende a premiare non la produzione assoluta, ma proprio la capacità di sviluppare il mix più efficace delle diverse fonti, perché la prospettiva più lungimirante e vantaggiosa per i territori è rispondere alla domanda di energia valorizzando le risorse rinnovabili presenti. Se si considera solo il fabbisogno elettrico, i Comuni sono, invece, 2068.

Entrando più nello specifico, i Comuni del solare in Italia sono 7.837, un numero in crescita (erano 7.273 lo scorso anno) che evidenzia come con il sole si produca oggi energia nel 95% dei Comuni.

Sono 346 i Comuni che si possono considerare autonomi dal punto di vista elettrico grazie all’eolico, poichè si produce più energia di quella consumata. I Comuni dell’eolico sono invece 450. La potenza installata (6.912 MW) è in crescita, con 950 MW in più rispetto al 2010. Questi impianti, secondo i dati provvisori di Terna, hanno consentito di produrre 10,1 TWh nel 2011, pari al fabbisogno elettrico di oltre 4 milioni di famiglie.

I Comuni del mini idroelettrico sono 1.021. Il Rapporto prende in considerazione gli impianti fino a 3 MW. La potenza totale installata nei Comuni italiani è di 1.121 MW ed è in grado di produrre ogni anno oltre 4,4 TWh, pari al fabbisogno di energia elettrica di oltre 1,7 milioni di famiglie.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>