Condividi

Fisco e casa: equità contro la discriminazioneDalla Confedilizia il riconoscimento alla volontà di non penalizzare i proprietari che hanno affittato a canoni calmierati.

Il Presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, esprime la sua riconoscenza ai parlamentari che hanno presentato i numerosi emendamenti, ora all’esame della Commissione Finanze della Camera, che vengono incontro non solo all’esigenza sociale di non espellere dal mercato della locazione i contratti a canone concordato, ma anche alla volontà di non penalizzare nell’ambito del comparto immobiliare proprio i proprietari che hanno affittato a canoni calmierati.

Gli emendamenti indicano anche, in modo chiaro, i mezzi di copertura contabile e pure per questo il Presidente dell’Associazione della proprietà immobiliare ringrazia i parlamentari che li hanno presentati per la solidarietà manifestata a favore della proprietà diffusa, già così colpita e discriminata, rispetto ad altre forme di proprietà.

E intanto auspica che questi emendamenti vengano esaminati dai parlamentari della Commissione – ai quali fa appello ad uno ad uno – in piena coscienza e libertà, forti di quella spinta morale che deriva dalla volontà di perseguire, in questa occasione più che mai, quello spirito di equità, e contrario ad ogni forma di discriminazione, che nel settore immobiliare è finora mancato oltre che a riguardo di questo stesso settore rispetto ad altri.

Tagged with:
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>