Condividi

Tassazione immobiliare: la casa, bersaglio preferito dal fiscoConfedilizia conferma: l’accanimento tributario a carico della casa non è ancora finito.

In questo senso, infatti, esprime la sua opinione il Presidente della Confedilizia Corrado Sforza Fogliani. In effetti, l’Imu bis è stata approvata in poche ore, nonostante i propositi, solennemente espressi da qualche politico dell’attuale maggioranza, contrari ad ogni ulteriore aggravio a carico dell’immobiliare.

E comunque, per i proprietari di casa non è ancora finita. Alla Commissione Lavoro del Senato è arrivato l’esame degli emendamenti al ddl lavoro, che contiene una nuova penalizzazione dell’affitto: la diminuzione dal 15 al 5 per cento della quota del canone di locazione non soggetta a tassazione perché per legge forfettariamente imputata a spese. Ed è noto a tutti che originariamente era fissata al 25 per cento.

Poiché è a tutti noto anche che le spese sono molto superiori al 5 per cento del canone (catastalmente, sono addirittura convenzionalmente stabilite nel 30 per cento), la proposta di questo Governo si risolve in quella di tassare anche le spese dei proprietari locatori, con una discriminazione che non ha precedenti perché nessun altro settore patisce un regime tributario del genere. L’incostituzionalità è evidente, come evidenti sono gli effetti che ne deriveranno, in termini di disdetta dei contratti di locazione.

Tagged with:
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>