Condividi

Emilia Romagna: nuove norme sulle energie rinnovabiliLe nuove norme in Emilia Romagna sulle energie rinnovabili, interessano gli impianti a biomasse “a saldo zero” in zone critiche per la qualità dell’aria.

La Giunta ha approvato un provvedimento per regolamentare la realizzazione degli impianti per produrre energia elettrica da biomasse. In Emilia-Romagna nelle aree critiche per la qualità dell’aria gli impianti possono essere realizzati solo se le loro emissioni di Pm10 e NO2 sono a saldo zero. Permettono, infatti, di ridurre l’emissione di gas climalteranti (anidride carbonica in particolare) e di contrastare l’effetto serra, ma possono ugualmente inquinare, in particolare su scala locale, perché emettono polveri sottili e ossidi di azoto.

Per questo la Giunta regionale ha approvato un provvedimento con cui stabilisce che gli impianti per la produzione di energia elettrica da biomasse potranno essere realizzati, nelle aree dell’Emilia-Romagna critiche per la qualità dell’aria, solo se le loro emissioni di Pm10 e NO2 saranno almeno a saldo zero, e dunque senza impatti negativi.

La delibera fa parte di un più ampio pacchetto di misure con cui la Regione sta intervenendo a regolare un settore – quello delle energie rinnovabili – protagonista negli ultimi anni di una forte espansione anche a fronte degli incentivi economici previsti a livello nazionale.

La parola chiave della delibera è il “computo emissivo”: nelle aree critiche i nuovi impianti si possono fare solo al posto di quelli vecchi o se affiancati da interventi che ne garantisco la riduzione dell’inquinamento. Il calcolo del computo emissivo si fa anche on line con gli strumenti all’indirizzo: www.biomasse-emissionizero.emilia-romagna.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>