Condividi

Esempio pratico per calcolare l'ImuDate le numerose domande poste sull’argomento “calcolo dell’Imu 2012″, riportiamo un semplice esempio pratico.

Il 18 Giugno gli Italiani dovranno versare la prima rata dell’Imu (Imposta Municipale Unica) sui beni immobili. Questa tassa va a sostituire sia la vecchia ICI, sia l’Irpef sui redditi fondiari delle seconde case. Diciamo anche che sta complicando la vita un pò a tutti per via dei suoi calcoli (non ancora definitivi).

La domanda che la maggior parte delle persone si pone è: Quanto pagherò di Imu?
Per sapere quanto si dovrà pagare di Imu bisogna conoscere la rendita catastale del proprio immobile (il valore fissato per il proprio bene) rivalutata del 5%. La seconda parte del calcolo si basa sull’aliquota scelta dal Comune interessato.

L’Imu si applica sul valore catastale degli immobili, con aliquota base del 0.40% (dello 0,76% sulle altre abitazioni ed immobili non residenziali). Questi valori sono standard a livello nazionale, con un margine di manovra affidato ai Comuni aumentabile o riducibile dello 0,2%. L’aliquota dello 0,76% invece, può essere aumentata o diminuita dello 0,3% .
Al valore della rendita catastale va aggiunta l’aliquota Comunale, si moltiplica il risultato per 160 (coefficiente moltiplicatore fissato per l’Imu) e si ottiene la quota di Imu da versare.

Sull’abitazione principale è riconosciuta a tutti, indistintamente dal reddito,una detrazione di 200 euro ed un ulteriore abbattimento di 50 euro per ogni figlio (purché abbia residenza e dimora nell’abitazione principale) di età inferiore ai 26 anni.

Vediamo un esempio in concreto:

Andrea è un contribuente sposato, con due figli conviventi di età non superiore a 26 anni, che possiede un abitazione principale, con rendita catastale rivalutata di euro 700.
Il Comune di residenza non ha apportato modifiche alle aliquota IMU e quindi verrà applicato lo 0,40%.
L’imposta dovuta sarà pari a:
Per l’abitazione principale [(700 + 5%) x 160] x 0.40% = 470.4
detrazione (200+50+50) = 300
Risultato Imu da versare: 170.40 €

Tagged with:
 

2 Responses to Esempio pratico per il calcolo Imu 2012

  1. emma gastaudo scrive:

    ho letto il vostro esempio. ma mi rimane un dubbio, se la rendita catastale rivalutata è di 700 euro perche devo aggiungere il 5%?? non è gia rivalutata?
    l’esempio è quello che credo tutti vogliamo..ma questo piccolo dubbio mi fA pensare.

    grazie comunque.

  2. La Redazione scrive:

    Il valore catastale va rivalutato del 5% come avveniva per l’ICI.
    A disposizione,
    Lo Staff

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>