Condividi

Fiscalità immobiliare 2012: IMU su abitazione principaleNews sulla fiscalità immobiliare relativa all’IMU 2012: per la corretta esecuzione dei versamenti relativi all’IMU si comunica che ora è necessario indicare nella delega di pagamento F24 il numero di rate scelto dal contribuente per il pagamento di giugno.

Già è noto che con l’entrata in vigore dell’articolo 4, comma 5 lettera i) del Decreto legge n. 16/2012 (introdotto in sede di conversione dalla legge 26 aprile 2012 n. 44) i contribuenti possono versare l’acconto dell’IMU dovuta per l’abitazione principale e per le relative pertinenze in due rate (scadenza il 18 giugno 2012 e il 17 settembre 2012), ognuna pari a 1/3 dell’imposta calcolata con l’aliquota base dello 0,4% e le detrazioni, mentre il versamento del saldo è previsto in unica soluzione (scadenza il 17 dicembre 2012). Quelle già compilate dovranno essere accettate da Banche, Poste e Agenti della riscossione: nelle deleghe di pagamento andrà “segnalata” la scelta del contribuente per il pagamento di giugno.

Oggi si precisa quanto segue. Ai fini della corretta esecuzione dei versamenti relativi all’IMU, ora è obbligatorio indicare nella delega di pagamento F24 il numero di rate scelto dal contribuente per il pagamento di giugno (1 o 2 per l’acconto nel formato rispettivamente 0101 e 0102).

Le deleghe di pagamento già compilate senza l’indicazione della scelta all’interno del riquadro “rateazione/mese rif.” sono comunque considerate corrette e devono essere accettate dagli intermediari della riscossione, cioè da banche, Poste Italiane Spa e Agenti della riscossione.

Tagged with:
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>