Condividi

Nel cuore dell'Emilia il primo edificio multipiano classe aIsolamento termico ad alta innovazione, pannelli fotovoltaici e tecnologie antisismiche per una delle aziende-simbolo dell’industria emiliana, la Lamborghini.

Nel cuore dell’Emilia, martoriata dal disastroso sisma di maggio, è stato inaugurato un edificio che rappresenta un modello di riferimento in materia di sostenibilità edilizia ed innovazione. La Lamborghini, fiore all’occhiello del settore automobilistico made in Italy, ha presentato l’edificio, ubicato all’interno della location produttiva dell’azienda a Sant’Agata Bolognese, alla presenza del Ministro dell’Ambiente Corrado Clini. È il primo edificio italiano multipiano ad essere certificato in classe energetica A, con un consumo inferiore ai 30 Kwh/m3 in un anno. Ad alimentare l’edificio, un impianto fotovoltaico che garantirà le necessità energetiche annuali riducendo a zero le emissioni di Co2.

È un requisito standard che Lamborghini ha intenzione di applicare su tutti gli stabilimenti entro il 2015. Una scelta strategica che conferma l’attenzione dell’azienda alla sostenibilità, mediante particolari misure come lo sviluppo di una ricerca sperimentale sul Parco Lamborghini che analizzerà la relazione tra piante, clima e Co2. L’edificio è adeguato alle più recenti normative antisismiche.
Come sottolineato dal ministro Clini, l’edificio ha una valenza simbolica, uno stimolo alla ripartenza, in una regione-chiave per lo sviluppo economico e industriale del Paese.

“Dall’Emilia così duramente segnata dalla tragedia del terremoto, in una terra che ha costruito eccellenze di cui l’Italia è orgogliosa nel mondo, sta già arrivando, una spinta forte per la ripresa di tutto il Paese. Una spinta che il Governo sosterrà con impegno e risorse adeguate”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>